Mobile Application Development Platforms – Quale?

Tra le cosiddette piattaforme di sviluppo “ibride” la nostra scelta è ricaduta su PhoneGap: consapevoli dei limiti e delle potenzialità della piattaforma, abbiamo avuto modo nel tempo di sperimentare, di portarla vicino “al limite delle possibilità”, di sbirciare nelle community di sviluppatori e di partecipare ad eventi ufficiali.

Ma gli altri che fanno?

Là fuori la scelta è vasta, ce ne siamo accorti durante i primi approcci allo sviluppo ibrido. Contrariamente a quello che ci è sembrato essere il pensiero comune, lo sviluppo ibrido è considerato tutt’altro che un ripiego: le piattaforme sono in continua evoluzione, le prestazioni dei dispositivi aumentano e le ottimizzazioni alle WebView promesse su Android KitKat contribuiranno ad accorciare il gap prestazionale che da sempre separa le applicazioni native da quelle ibride, in particolar modo sui device Android di fascia media e bassa. In definitiva, chi sono i player e quali sono le peculiarità di ogni piattaforma?
Gartner ci fornisce un’idea dell’attuale situazione attraverso gli ormai famosi magic quadrant:

 

Il report completo di Gartner all’indirizzo http://www.gartner.com/technology/reprints.do?id=1-1I964U3&ct=130808

Posted in Blog.